I cookie ci aiutano a offrire servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Programma del mese di Febbraio 2019

Giovedì 7 febbraio 2019 - Ore 20.30 - Conviviale per soci ed ospiti

Luogo: Terrazza Miravalle - Piazza del Castello 3, San Miniato

Tema della serata: "Non sono bello ma piaccio". Lo strano 2019 che ci aspetta.

Relatore: Fabio Dragoni

Fabio Dragoni Imprenditore e manager. Era bocconiano poi “ha smesso”. Si occupa di sanità dopo aver lavorato per anni nel mondo della finanza e delle banche locali.

Dal 2014 non si dà pace. Scrive di moneta e libertà. Prima con il quotidiano LIBERO oggi collabora con LA VERITÀ di Maurizio Belpietro e MILANO FINANZA.

Assieme all’amico Prof. Antonio Maria Rinaldi anima il blog SCENARIECONOMICI

L’intervento verterà soprattutto sui punti salienti della legge di stabilità. Quelli poco o mai trattati sulla stampa in genere. Inoltre si parlerà di prospettive economiche per il 2019.

Si esprimerà con massima franchezza. Quindi prendendosi qualche rischio. E su qualcosa di sicuro azzeccandoci. Fra un anno tireremo le fila.

Mercoledì 13 febbraio 2019 - Ore 18.00 - Consiglieri e Presidenti di commissioni

Luogo: Villa Sonnino

Tema della serata: Visita del Governatore

Come comunicato, alla visita non seguirà la conviviale

Giovedì 21 febbraio 2019 - Ore 20.30 - Conviviale per soci ed ospiti

Luogo: Terrazza Miravalle - Piazza del Castello 3, San Miniato

Tema della serata: PROMOVA - Un progetto per i bambini autistici moldavi

Relatori: Bruno Sales, Alessandro Signorini, Leonardo Granchi, Arianna Bello, Benedetta Bagni

Gli ospiti membri del Team Promova saranno:
  • Bruno Sales (nostro socio): Ci parlerà del suo lavoro quale Direttore U.O.C. Neuropsichiatria Infantile presso Azienda USL Toscana Centro e coordinatore del progetto Promova.
  • Alessandro Signorini: Console onorario della Repubblica di Moldova per la Toscana
  • Leonardo Granchi: Psicologo, Coordinatore del Centro 'La Casa di Ventignano'
  • Arianna Bello: Neuropsicomotricista
  • Benedetta Bagni: Vicepresidente dell'Associazione 'Fiori di Vetro'

Il progetto:

La Repubblica di Moldova, fino al 1991 parte dell'Unione Sovietica, è un paese dell’est europeo, al confine con l’Ucraina. L’estensione territoriale è di poco più grande di quella della Toscana. Un tempo ‘vigneto dell’URSS’, oggi la Moldova risulta al 20° posto tra i maggiori produttori mondiali di vino, tanto da essere divenuta negli ultimi anni meta di turismo eno-gastronomico.

Il PIL pro capite del paese, tuttavia, resta tra i più bassi d’Europa. A seguito della dissoluzione dell’URSS anche la Moldova, come altri paesi facenti parte dell’ex blocco sovietico, ha vissuto un periodo di grave depressione economica, unito alla perdita delle reti statali di protezione in ambito sociale e sanitario.

Circa un quarto della popolazione, costituita dalle fasce meno abbienti che non sono in grado di versare i contributi allo stato, resta priva di copertura sanitaria pubblica. La salute mentale infantile, in particolare per quanto riguarda le condizioni più gravi come l'autismo, risente della mancanza di una rete di specialisti dedicati e di un 'regista' del percorso di diagnosi e di trattamento, come il neuropsichiatra infantile in Italia.

Per questo, su richiesta dell'associazione moldava SOS Autism e tramite il supporto dell’Ambasciatore della Repubblica di Moldova in Italia, Dott.ssa Stela Stingaci, e del Console onorario per la Toscana, Dott. Alessandro Signorini, nel luglio 2018 un team italiano di esperti del nostro territorio ha ideato il progetto PROMOVA (Programma Moldova Versus Autismo), con lo scopo di implementare nel paese i modelli di trattamento riabilitativo più aggiornati e di favorire l'inclusione scolastica per i bambini con disturbo dello spettro autistico.

Il Team si è già recato in più occasioni presso la capitale moldava, Chisinau, dove sono state svolte una serie di attività di formazione per famiglie e operatori, di supervisione di casi e di progettazione di interventi specifici per i bambini con autismo. I risultati sono stati fino ad ora molto incoraggianti.

Sebbene alcune istanze di chiusura e isolamento proprie dell'attuale fase storica stiano mettendo a dura prova i valori legati alla solidarietà, quest'ultima mantiene ancora solide radici nel nostro territorio. Il progetto PROMOVA ne è la dimostrazione.

Sito realizzato da Niccolò Banti